Megan Thee Stallion unstoppable talent

Il talento senza freni di Megan Thee Stallion

Non lasciatevi ingannare dalla sua esuberanza: la sexy Megan Thee Stallion, nativa di Houston, dietro ad un aspetto provocante ed un linguaggio estremamente esplicito, nasconde molto di più…

Top Works
  • Megan Thee Stallion - Tina Snow album cover
    Tina Snow
    2018
  • Megan Thee Stallion - Fever album cover
    Fever
    2019
Condividi

Megan Thee Stallion, figlia d’arte.

Megan Thee Stallion non è sicuramente una ragazza timida e inibita, ma non ha paura di essere giudicata per questo: il suo carattere esuberante, infatti, è frutto di una spontanea e decisa sicurezza in sé stessa e nei propri mezzi. La forte e sfacciata personalità di Megan Thee Stallion, capace di spiazzare e provocare tanti uomini e, allo stesso modo, guadagnarsi le simpatie del pubblico femminile e di numerose colleghe, da Missy Elliot a Solange, è, infatti, accompagnata da un eccezionale talento al microfono.

Un precoce talento naturale che Megan Pete, nata nel 1995 a Houston (Texas), ha ereditato dalla madre Holly Thomas a.k.a Holly-Wood, female mc locale, e le ha fatto guadagnare il proprio nome d’arte “Megan Thee Stallion”. Uno “stallone” (in versione femminile), estremamente promettente e sfrenato, su cui “puntare”, e che ha, infatti, scatenato una corsa tra scuderie per accapararsene il talento. Ne uscirà vincente, nel 2018, l’etichetta 300 Entertainment di Kevin Liles, che annovera nelle sue fila, anche, i rappers di Atlanta, Young Thug e Gunna. Nel 2019 anche la Roc Nation di Jay-Z mette gli occhi sulla promessa texana e le due parti siglano un accordo di management.

Il “Sex talk”  e il background culturale di Megan Thee Stallion.

Se a New York e nella maggior parte degli States i ragazzini, a metà anni 2000, crescevano con la musica della G-Unit e dei Dipset, gli idoli di Megan Thee Stallion e dei coetanei/e del Texas (della cui scena abbiamo già parlato in questo episodio di “Art of Bars”) erano i Three 6 Mafia ( da Memphis, Tn), Trina (Miami), i texani UGK e sopratutto il loro leggendario leader Pimp-C (R.i.p.). In pieno spirito Dirty South ( tradizione ereditata fin dai tempi della 2 Live Crew ), i testi dei gruppi degli Stati Uniti meridionali erano, infatti, spesso provocatoriamente volgari e sessualmente spinti.

Megan Thee Stallion, dunque, fin da bambina cresce influenzata dalla cultura Hip-Hop del Texas, che, d’altronde, vive sulla propria pelle, in quanto la madre rapper la trascina, già in tenera età, in studi di registrazione. Perciò, accompagnata da un precoce talento, una personalità esuberante ed ispirata dai testi espliciti dei suoi idoli, svilupperà, fin dai primi mixtape “Ritch Ratchet” (2016), “Tina Snow” (2018) e l’Ep “Make It Hot” (2017), uno stile distintivo caratterizzato da contenuti sessualmente spinti, mixati a flow e capacità tecniche eccezionali.

Megan Thee Stallion e la carriera universitaria

Dunque, se gli idoli maschili di Megan non sono stati, teoricamente, un buon “esempio”, le figure femminili che hanno ispirato la rapper texana hanno, sicuramente, avuto un ruolo importante nell’influenzare positivamente la personalità di Megan Thee Stallion: oltre alla madre (defunta nel 2018 per un tumore) e la nonna, una delle sue maggiori ispirazioni è stata un’altra donna di Houston, la star internazionale e imprenditrice di successo, Beyoncé Knowles. Non bisogna, infatti, cadere in banali e stupidi pregiudizi: Megan Thee Stallion nonostante l’appariscente bellezza, vestiti succinti e testi, spesso, volgari, non è assolutamente una ragazza superficiale, bensì, una donna forte e sicura della sua sensualità, che ha idee ben chiare su chi è e cosa vuole diventare.

Nonostante il successo arrivato con la musica, infatti, da qualche anno è, ancora oggi, iscritta alla Texas University e frequenta il corso di Health administration ( amministrazione sanitaria), con il sogno, ereditato dalla nonna, ex-infermiera, di costruire un centro di assistenza per malati e anziani.

Megan Thee Stallion: dai freestyle ad una carriera di successo in breve tempo.

La carriera musicale di Megan Thee Stallion a.k.a Hot Girl Meg subisce una svolta decisiva nel 2018, quando grazie, anche, alla collaborazione con il producer di Dallas (Tx) LilJumadedabeat, pubblica il primo mixtape ufficiale, “Tina Snow” (2018), il quale ottiene un immediato successo di pubblico e attira l’attenzione degli addetti ai lavori. Ancora una volta, la giovane promessa texana rende omaggio, tramite il titolo del progetto, al suo idolo e defunta leggenda del Texas Pimp C a.k.a Tony Snow.

I had to hop off the porch and go get it
I went to pick up the torch and then lit it
They try to tell me I can’t, but I did it
When I pull up bit**s look like they shitted
I had to start from the muhf***in’ bottom
My momma told me to get em, I got em
My granny told me you goin’ to school
Gettin’ that degree and making it cool
I have not worked nine to five in a while
I just be hustlin’, watching it pile
They pullin’ bit**es from link in a bio
You wanna reach out to me, it’s a process
I got a middle man, he gotta connect…

“Tina Montana” – Megan Thee Stallion

Dopo essere stata corteggiata da diverse etichette discografiche, Hot Girl Meg entra, come abbiamo detto, a far parte della potente, ma indipendente, 300 Ent. e si mette subito al lavoro sul primo progetto ufficiale con l’etichetta, “Fever” (2019), un mixtape corredato di ospiti importanti, tra cui DaBaby e il suo idolo d’infanzia, Juicy J ( membro dei Three 6 Mafia) . Inoltre, cresciuta guardando i dvd delle battle di freestyle della scena di Houston, già da ragazza Megan Thee Stallion mette in mostra le sue skills in eccezionali freestyle, che le faranno guadagnare il rispetto di illustri veterani.

Fuori dalla sua porta si forma, perciò, una lunga fila, non solo di pretendenti partners (si è da poco conclusa la relazione con il rapper di Atlanta, MoneyBagg Yo), ma anche di numerosi artisti di successo che vogliono collaborare con la rapper di Houston. Con Fever, dunque, la carriera di Megan Thee Stallion decolla e la giovane texana diventa una star in breve tempo, grazie a club hits come “Big Ole Freak” o “Hot Girl Summer” che ottengono un grande successo in tutto il mondo, arrivando a firmare, infine, un contratto di management con Roc Nation.

A nostro parere, il punto di forza di Megan Thee Stallion, che la distingue da altre sue colleghe, non ha niente a che vedere con il successo commerciale, l’aspetto provocante, il personaggio e i testi scandalosi. Sono, infatti, le sue qualità nel rap e la volontà (almeno per ora) di dimostrare il suo talento, rispettando, comunque, il legame alle radici della Cultura Hip-Hop con cui è cresciuta a renderla una delle migliori MCs del momento.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati