Ty Farris Interview

Ty Farris, l’intervista: No co-sign… Solo Barre!

Abbiamo parlato con il rapper di Detroit, Ty Farris, del suo passato nelle battle di freestyle, delle difficoltà di crescere in povertà a Detroit, delle sue influenze musicali, di quali sono i suoi album migliori, la squadra dei Pistons preferita…e molto altro.

Top Works
  • Room 39
    2017
  • No Cosign Just Cocaine 2
    2018
  • No Cosign Just Cocaine 3
    2020
Condividi

LEGGI L’ INTERVISTA IN LINGUA ORIGINALE >

Grazie Ty! È davvero un onore e un piacere per noi poterti fare qualche domanda, e provare a darti la possibilità di metterti in luce anche qui in Italia e in Europa, in quanto sei un MC che spacca davvero… Vorremmo iniziare chiedendoti qualcosa di più sulla tua lunga carriera e il tuo cammino personale in questa Cultura: come e quando hai mosso i tuoi primi passi in questa cosa dell’Hip Hop?

Ho iniziato intorno ai 2000, guardando mio cugino andare in studio di registrazione. A quei tempi, lui stava provando a completare un demo e io scrivevo le mie rime mentre ero in studio a non fare niente. Da quel momento ho iniziato a sfidare in freestyle i ragazzi del quartiere per divertimento.

Infatti, abbiamo fatto le nostre ricerche e abbiamo scoperto che tu sei emerso inizialmente come un forte rapper da battle di freestyle (conosciuto anche come T-Flame o 40 Flame) ed eri, anche, connesso con Proof (R.i.p) dei D-12  , giusto?  Puoi raccontarci qualcosa di più di quel periodo? Com’è evoluta la carriera a grandi linee da quel momento? 

Si, allora a Detroit fare le battle era l’unico modo per farsi notare per molti. Io e il mio socio Famous sfidavamo la gente al Flea market ogni settimana e andavamo in giro per la città a fare le battle. Non ho legami di sangue con Proof ( ex membro dei D-12, ucciso a Detroit nel 2012 n.d.r) ma era un fratello, capisci ? Incontrai Proof al leggendario St Andrews dove teneva le battaglie di rap stile 8 Mile. Da lì, io e il mio socio gli abbiamo dato dei mixtapes della nostra musica e lui ci ha ricontattato dopo averli sentiti.

Tu sei nato e cresciuto a Detroit, corretto? Nei tuoi lavori, specialmente nei vari mixtapes “No Cosign, Just Cocaine”, parli con estrema onestà delle difficoltà e asprezze della vita delle strade di Detroit…Com’è stato crescere lì per te? E qual è, secondo te, l’importanza di rappresentare il lato brutto delle strade senza glorificarle, come fai tu? Com’è cambiata Detroit negli anni?

Yeah sono uno dei migliori di Detroit Est. Sono cresciuto molto povero. N ella mia musica non ci sono esagerazioni quando parlo delle difficoltà della mia vita . È stato duro crescere andando a scuola con molto meno degli altri ragazzini. Non avevo nemmeno un telefono a casa quando ero alle superiori. Ciò mi ha portato a provare a vendere droghe, mi vergognavo delle mie condizioni e so che ciò mi ha reso freddo e privo di emozioni negli anni. 

I was Cold, mislead down the wrong path
Walk the plank or get your throat slashed
So I backward-flipped into a cold splash
Survival rate is no chance
Grew up poor, baking soda, no Colgate with my cold baths
How does hot water feel? (Cold)
Picture your designated driver drunk and they lost the wheel
That’s my life in a nutshell, it took time for my heart to heal
Go out in a blaze of glory ‘fore my daughter see her father kneel
Live off the land, no farmer skills
Just fiends and pharmaceuticals (Cold)
The darkest musical provide the thoughts of art that’s beautiful
You pushin’ a fly whip, let me guess, it’s parked in neutral
Whatever I write, bet your last dollar, it’s outside the cubicle
Out the box for you bozos with your clone flows
You niggas lyin’, you ain’t walkin’ the streets with a long nose

“Cold” – Ty Farris feat. Smoovth
from “Wired Different” LP ( 2020 )

Quando sono cresciuto e diventato capace di sostenermi da solo, sono maturato e ho capito che dovevo percorrere questa strada. E’ ciò che ti rende quello che sei. Detroit è cambiata molto ai miei occhi. Penso sia un po’ più facile e sicuro oggi (secondo me). Il mio quartiere sembrava una zona di guerra con gang in azione e spacciatori che si facevano la guerra ogni giorno.

Noi pensiamo che Detroit sia una delle città più iconiche del mondo da un punto di vista musicale e artistico e per quanto riguarda la sua vivace cultura underground.  Ha avuto alcuni dei G.O.A.Ts del Soul, del Jazz e del Funk e alcune delle etichette discografiche più influenti di sempre, come per esempio la Motown. Inoltre, avete avuto alcuni dei più grandi artisti Hip Hop di sempre come J.Dilla (R.I.P), Slum Village, gli Eminem, I Royce da 5’9’’ e tanti altri…Anche il movimento Techno underground è nato a Detroit… Dunque, in quanto nativo di Detroit, perché pensi ci sia una tale vena artistica che scorre nella vostra città? E come credi ti abbia influenzato?

Si, Detroit è un minestrone di diversi suoni e correnti musicali. Ma io non sono stato influenzato dalla scena musicale così tanto…Sono cresciuto ascoltando Scarface & Ice Cube grazie ai miei zii. Ma man mano che mi addentravo nel mondo della musica, ho imparato la ricca storia di Detroit e ha cominciato ad influenzare il mio approccio alla musica. Per esempio l’alto livello di liricismo che possiedono gli Em‘s (Eminem) , i Nickle (Royce da 5’9’’) e gli Elzhi.

Hai pubblicato il tuo ultimo progetto nel Novembre 2020, intitolato “Wired Different”, facendo squadra con il produttore di Toronto producer, Bozack Morris: Voi due avete collaborato anche in passato, ma come vi siete trovati per un album intero? Qual è il concept e i punti più significativi dell’album?

Si, abbiamo deciso a metà 2019 di lavorare ad un progetto insieme. Un paio di canzoni sono finite in No Cosign Just Cocaine 3.  Avevo fatto un feat nell’album di J Scienide ( prodotto da Bozack Morris) e dopo di ciò  mi sono detto “dobbiamo fare un progetto assieme”.

Il concetto era fare brani che fossero dello stesso respiro di ciò che faccio solitamente ma con un approccio diverso dal punto di vista della scrittura e del suono. I punti salienti del disco sono io che mostro altri lati di me. È un disco più personale e introspettivo.

Secondo noi, “No Cosign Just Cocaine 3” è ancora uno dei migliori progetti del 2020… Com’è nato questo progetto,  visto che hai stretto rapporti anche con alcuni dei migliori rappers e produttori della scena underground come Eto, Eddie Kaine, Flee Lord, Stu Bangas etc? Com’è stato ricevuto il progetto e qual è il significato del titolo di questa serie?

Grazie fam. Si è iniziato con il primo capitolo nel 2018.  Il concetto è in pratica le barre (Cocaine) mi porteranno dove voglio essere senza un “Co-sign” (l’appoggio di qualche artista piu’ noto n.d.r).  Infatti, dopo che Proof è morto, sono rimasto davvero da solo qua fuori a provare ad emergere.  Niente etichetta o investitore o aiuti di artisti più grossi. Solo una penna e un quaderno.

Un altro tuo progetto figo dei tuoi è quello con il forte e sottovalutato MC di Chicago, WateRR, intitolato “Bulls vs Pistons”: Puoi dirci di più di questo progetto? E qual’è la tua squadra dei Detroit Pistons favorita di sempre? 

Si, io e WateRR ci siamo beccati dopo che un socio di entrambi ci ha suggerito di lavorare insieme. Il mio uomo Ill Brown. La mia squadra preferita dei Pistons sono ovviamente i Pistons del ‘89.

ty farris waterr bulls vs pistons cover

Ty Farris & WateRR – Bulls vs Pistons cover

Oltre a questi , secondo te quali sono i tuoi album e progetti migliori di sempre e perché?

Il mio miglior progetto probabilmente è ancora Room 39I brano e il sentimento di quell’album sono ciò che mi ha veramente spinto in questa wave. Un saluto a Trox (il beatmaker dell’album). 

Il progetto più significativo è No Cosign Just Cocaine 2. E’stato davvero ben ricevuto dalla gente e ha consolidato il mio nome in questo movimento.

Tu hai lanciato questo brand “Bars over Bullshit” (BarsoverBs): Puoi dirci qualcosa di più di questo progetto? E cosa pensi di questa nuova ondata di rapper underground con un sacco di barre significative, che finalmente stanno ricevendo l’attenzione meritata?

Si ho lanciato BarsOverBs intorno al 2018. Io sono sempre focalizzato sul business e il darmi da fare. Ho visto l’opportunità di brandizzare il mio stile di musica e messaggio. L’underground è invaso di spitters ed è figo da vedere. Per la maggior parte stiamo tutti dallo stesso lato della barricata e lavoriamo uno con l’altro.

www.barsoverbs.com

Chi sono i rapper emergenti Detroit che preferisci al momento? E i tuoi battle rappers favoriti? E comunque, abbiamo letto da qualche parte che la tua più grande ispirazione di sempre nel Hip Hop è Dr.Dre, è vero?

Il mio rapper emergente di Detroit preferito è Sada BabyLui è Detroit nel vero senso della parola. Il mio brother Pahlavi è un altro dei miei preferiti. Lui dipinge fotografie con dei giochi di parole eccezionali e ha il potenziale di fare molto rumore in questa wave degli “spitters”. Il mio battle rapper preferito è Loaded Lux. Dr.Dre è la persona che mi ha insegnato a lavorare e continuare a lavorare finchè è tutto perfetto. Sono un perfezionista grazie a Dre. Studio la sua musica come fosse la bibbia dell’Hip-Hop.

Di nuovo…Grazie per il tuo tempo man… abbiamo solo un’ultima domanda veloce: dopo “Wired Different” hai qualcos’altro in arrivo?

Un sacco di roba in arrivo. Non posso rivelare molto ma ci saranno 3-4 progetti nel 2021. Peace!

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati