Ransom interview @photorobnyc Robert Adam Mayer

Ransom, il rapper dell’anno. L’intervista.

Abbiamo avuto l’eccezionale opportunità di scambiare qualche parola con il veterano e fortissimo liricista del New Jersey, Ransom, che a nostro parere è stato il rapper dell’anno. Dopo una lunga carriera da outsider, nonostante il suo incredibile talento, nel 2020 è tornato sulla scena in maniera leggendaria, assistito dal beatmaker canadese Nicholas Craven, per riprendersi quello che gli spetta.

Essential Projects
  • The Proposal - Ransom and Statik Selektah
    The Proposal” (with Statik Selektah)
    2013
  • 1% - Ransom
    1%
    2017
  • ransom directors cut scene 2 recensione
    Directors Cut scene 3
    2020
Condividi
photo credits: Rober Adam Mayer @photorobnyc

Leggi l’intervista in lingua originale »

Ransom è nato a Brooklyn nel 1980, ma dopo alcuni gravi problemi familiari, trascorre parte della sua infanzia in affidamento, prima di essere ricongiunto alla madre e di trasferirsi nel  New Jersey, nelle cui strade crescerà. Inizia la sua carriera come rapper intorno ai primi anni 2000 e inizierà a riscuotere successo una volta formato il gruppo A-Team insieme al rapper Hitchcock. Affiliato a Dj Clue, l’ A-Team ha pubblicato diversi mixtape di successo come la serie “Hardhood”, che portarono il gruppo, al quale, inizialmente, prendeva parte un altro rapper del NJ, ovvero Joe Budden, vicino ad un contratto con la Def Jam.

Nel 2006, il gruppo si separa e Ransom prosegue la sua carriera solista pubblicando “Street Cinema” nel 2008. In seguito, a causa di alcuni dissapori, Ransom e Joe Budden cominciano a dissarsi, ma ,ad un certo punto, la rivalità degenera e dalla musica si passa sul piano personale. Intorno al 2010, Ransom però viene arrestato e sconterà due anni prigione per possesso illegale di arma da fuoco. Quando tornerà a casa, si concentrerà, dunque, molto più seriamente sulla sua carriera musicale, pubblicando diversi progetti solisti come “Pain and Glory”,  “Soul Killa”, “History of Violence”, “Greatest Rapper Alive” e “1%”.

Nel 2018 annuncerà il suo ritiro dal “gioco” del Rap, ma all’incirca un anno fa, dopo avere unito le forze a quelle del MC di Rochester 38.Spesh e alla sua crew, il Trust Army, trova nuove motivazioni e riprende in mano il microfono, pubblicando nel 2020 una serie di mini-album straordinari (Director’s Cut 1,2 e 3, Deleted Scenes e Crime Scenes), interamente prodotti dall’eccezionale produttore canadese Nicholas Craven, e infiammando ogni collaborazione a cui prende parte.

A nostro parere, grazie al fantastico talento, le skills, la consistenza e i contenuti messi in mostra da Ransom durante questo 2020, il suo è da considerarsi uno dei migliori ritorni nella storia del genere e il rapper del New Jersey dovrebbe essere inserito in ogni lista come uno dei migliori rapper dell’anno grazie al grande contributo che ha dato a questa Cultura.

Dunque, ci sentiamo davvero fortunati ed orgoglioso di essere stati in grado di avere questa veloce conversazione con Ransom…

Pace Ransom! È un grande onore per noi avere la chance di condividere la tua storia e il tuo incredibile talento attraverso la nostra piattaforma. Infatti, crediamo fermamente che tu sia uno dei migliori MCs in vita e l’MVP di questo 2020, ma, non si sa come, il tuo talento non è ancora riconosciuto abbastanza. Tu sei coinvolto nel Rap game da tanto tempo, quindi vorremmo iniziare chiedendoti quando e come è iniziato il tuo percorso nell’Hip-Hop? Puoi raccontarci, anche, qualcosa di più sul duo A-Team e perché vi siete separati?

Faccio rap da circa 23-24 anni. Ho iniziato scrivendo per artisti più conosciuti come Puff Daddy, Vita (della Murder Inc), La La Anthony, etc.  A-Team era un gruppo formato da me, Hitchcock, e Joe Budden creato intorno al 2001-2002. Abbiamo avuto successo all’inizio, poi Joe ha lasciato il gruppo in quanto la sua carriera iniziava a decollare. Io e Hitch abbiamo continuato a pubblicare diversi progetti, prima di dividerci, a causa di differenze creative.

Da quando l’A-Team si è diviso, intorno al ‘06-’07, tu hai rilasciato diversi mixtape inclusi, per esempio, “Street Cinema” (2008) o “Pain Glory: The Album” (2014) e album come “The Proposal” con Statik Selektah (2013), The Soul Killa (2015) o  “History of Violence” (2016). Secondo te, quali sono i tuoi progetti più importanti e che ti definiscono meglio di quel periodo della tua carriera e perché? 

Direi che “Pain & Glory” è stato il più importante. E’ stato il mio primo album solista e stavo attraversando un sacco di cose in  quel periodo!

Intorno al 2018, dopo che hai pubblicato “Greatest Rapper Alive” (2017), se non ci sbagliamo, sei stato veramente vicino al tuo ritiro, in quanto sentivi di essere sottovalutato… Cosa puoi dirci di quel periodo e di quella decisione che stavi prendendo? E cosa ti ha fatto cambiare idea ( fortunatamente per tutti i veri appassionati di Hip Hop ?

Mi sono ritirato dopo quell’album, perché avevo diverse opportunità di lavoro come executive dietro le  quinte ed è ciò che ho fatto. Ho lavorato con alcune etichette per aiutarli a sviluppare i talenti nelle loro squadre. L’ultimo progetto che avevo rilasciato era “1%” ( 2017) e pensavo fosse un classico, è stato acclamato dalla critica, ma lontano dal successo che mi aspettavo.

 

Tornando al 2020 ascoltando il consiglio del mio grande socio 38 Spesh e con l’aiuto di Nicholas Craven ho pubblicato il mio primo progetto dopo anni, “Directors Cut” , ed eccoci qui!”

I once said that my life was a work of art
Couple strokes on a blank canvas to hurt the heart
Had a brush with death before I could learn to talk
The painting’s on the wall, don’t wait for the verse to start
You people could view it all
When the weapon’s out you would hope that I knew to draw
Tried to frame me for a case that they knew was lost
Guess I was too involved
Hire a sketchy lawyer that claimed that he knew the law”
RANSOM – “Master Peace” (2017)

Infatti, il 2020 è stato un anno fantastico per te: la serie di “Director’s Cut” con il beatmaker canadese Nicholas Craven contiene alcune delle migliori strofe e beat degli ultimi anni,  poi ora hai appena pubblicato “Crime Scenes” come punto esclamativo per chiudere l’anno! Ti sei anche unito al collettivo di 38 Spesh, la Trust Army, per formare una assai pericolosa e potente formazione all’interno del panorama underground… Come descriveresti il tuo  2020 e come è nata la tua connessione con 38 Spesh ? Cosa sta portando il Trust Movement sul tavolo della scena Hip Hop?

 

Il 2020 è stato fantastico! Io lo dico sempre non sai mai  veramente chi sei, finché non ti trovi con le spalle contro il muro.  Un microcosmo di come funziona il mondo. Conosco Spesh da circa 15 anni. Abbiamo collaborato parecchie volte in passato e abbiamo sempre avuto un buon rapporto. Quest’anno abbiamo avuto una conversazione e abbiamo pensato sarebbe stata una roba PAZZESCA se avessimo unito le nostre forze, ed è ciò che abbiamo fatto. Io, Che Noir e 38 Spesh siamo senza alcun dubbio il migliore collettivo di MC’s che si è formata dal The Firm, WU Tang, Juice Crew, etc. Stiamo per PRENDERCI TUTTO!!!

We demand justice for Breonna and George, I pray that you rest well
When I was locked, I witnessed a murder right in the next cell
Thе COs beat that brother to death for smuggling Nеxtels
Killed him while he was cuffed and I bet that made all their chests swell
Elderberries with fresh kale, immune to your viruses that infect males
In tune with the Bible and its possessed spells
No need to test Hell, we felt the brother’s pain
He was suffocated with knee, now the country’s waiting to exhale […]
Now they say it’s Kap, you thinking we should kneel
How they held us back will be a secret still
You don’t hear them screeching wheels
You don’t hear them shots fire, firearm I keep concealed
Plantation cops hired, they’re here to police the field
American dream, you sleeping if you believe it’s real”
RANSOM – “Hereditary” ( 2020)

In questo momento, la scena Hip Hop underground è in grande forma. In molti paragonano questa ad una nuova “Golden era” o ad un periodo di “rinascimento”… Tu che hai una grande esperienza e hai attraversato diverse ere, cosa pensi di questo momento storico dell’Hip-Hop? E quali sono i requisiti perchè questa scena underground rimanga rilevante anche negli anni a venire?

Amo questo movimento e lo guiderò dalla prima linea! Prima l’underground non aveva un’identità, specialmente, da un punto di vista sonoro. Corrispondeva, in pratica, a chiunque non riuscisse ad arrivare al mainstream. Ora grazie ad artisti come Roc Marciano, Griselda, e TRUST c’è una vera e propria identità. C’è un’aura e un feeling ben preciso. Fino a quando manterremo ciò, saremo apposto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ransom (@therealransom)

The Streets got a way with these hours as time management
Waving sticks like it was magic and try to vanish it
Gotta use your advantages
Sit calm cause the wrong cast could lead to bandages
Trust your word to live at the table, don’t get entangled with […]
Vision is too vivid for your cameras
Prison was like living in a canister but I knew the parameters
Yea,Death’ll make you part of the surface
Go and buy that fake love but respect is harder to purchase
Muzzle up the mutts cause all that barking is worthless
If you friendly with a clown then you probably part of the circus
Pray to God in them churches but on the streets you better be raising arms with a purpose
Staying calm when you nervous (Stay calm)
Yea, They say that better late than never, Never late is better””

RANSOM – “Blacula” (2020)

Nei tuoi testi spesso descrivi con flash vividi la tua tua gioventù complicata e alcune delle tue dure esperienze in prigione e di vita di strada: chi è ora Ransom e come sei stato capace di tirarti fuori dai problemi ed essere l’uomo maturo che sei ora ?

Ransom è un uomo di famiglia. Ho una moglie e dei bambini, non sono una delusione come questi tutti altri ragazzi. Non faccio festa, fraternizzo o frequento persone e posti con cui non sono familiare o in confidenza. La mia filosofia è : “meno sono le voci che senti, meno la confusione che dovrai sopportare.

I’m still trying to trust what my wife says
I feel the pain in them future tears that she might shed
I reminisce when that shank was taped to my right leg
I came a long way from them cookies stuck to the white bread
Juvenile delinquent trying to prove what I was thinkin’[…]
Y’all kind of new, I’ll let it sink in , No need to pursue it ‘cause I been king
But I been in them sewers where it’s stinking, Blood from a tortured soul
that’s flowing fluid through my ink pen
Implying I’m the one, defiance with the gun
What’s the point of chasing some bread if you’ll be dying over crumbs?
The truth is always seen and almost never heard
That’s why when that altercation took place, I never said a word
They say that a proper burial ground is what our death deserves
But how you’re six feet underground and never left the curb?
That’s kind of deep, just let me catch the words
What kind of sheep runs from a shepherd’s herd?
Never followed any consensus, I been came to my senses
I told y’all people what the one percent is
And I ain’t want to vent it, but I’m back with a vengeance” […]
Live by the gun and die shooting it
I pray I never use it again, I pray that I don’t get used to me not using it
(Y’all know what I’m talking about) Yeah
I pray that I don’t get used to me not using it.

RANSOM – “ JD’s Revenge” (2020)

Cosa ci dobbiamo aspettare da te nel 2021?

Nel 2021 il mio piano è PRENDERMI TUTTO!!!!!!!!

 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati