Philip e Capoplaza

Philip, La nuova stella del rap di strada

Dopo mesi di successi e soddisfazioni personali raggiunte, Philip è pronto al grande passo, entrando prepotentemente nell’ambiente dei big del rap game italiano.

Condividi

Philip è un rapper milanese che si contraddistingue per lo stile aggressivo e il suono crudo. Si tratta di un artista che ha creato intorno a sé un’identità ben precisa, raccontando le storie che ogni giorno un “ragazzo della piazza” potrebbe vivere. Al centro del suo personaggio c’è proprio la piazza, il luogo che l’ha formato come artista e come uomo. Stiamo parlando di Piazza Prealpi, luogo appartenente alla Milano popolare diventato noto dopo diverse vicende giudiziarie avvenute alla fine dello scorso secolo.

Philip è riuscito a rappresentare al meglio la sua identità, non solo attraverso i testi in cui spicca una forte personalità e al suono che rende il suo “viaggio” ancora più avvincente, ma anche grazie ai video che godono di una forte rappresentatività attraverso cui vengono accentuate le sfumature “real” del rapper, grazie anche alla cura minuziosa della propria immagine.

Il rapper di Piazza PP (come la chiama nei propri testi) si è esposto al grande pubblico prima attraverso l’ottima risonanza conquistata con canzoni come “Criminale”, “Zidane” e “Il Quartiere Lo Vuole” per poi consacrarsi nella prima metà del 2019 con i brani “Bravi Ragazzi”, “Tuta Nera” e “Bambina”.

Philip ha raggiunto però l’apice della propria carriera nel mondo del rap con l’ultima pubblicazione, datata 27 settembre 2019, a cui ha preso parte il collega e caro amico Capo Plaza. La canzone si intitola “Tutto Apposto” ed è diretta dai producers e compagni d’avventura dei rispettivi rapper, Ava e Quentin Malandrino.

Questo pezzo è la dimostrazione del forte legame che si è creato tra i due, in quanto dopo aver partecipato entrambi a diversi video musicali dell’altro, hanno deciso di chiudere il cerchio portando agli occhi del pubblico il frutto del loro lavoro di squadra. A rafforzare i sentimenti di stima ed amicizia dimostrati, in “Tutto Apposto” i due giovani artisti cantano, facendo intendere che a prescindere dalla diversa provenienza si supportano a vicenda…

Salgo a Milano, è tutto apposto
Scendo a Salerno, è tutto apposto

da “Tutto Apposto”, 2019

Philip è quindi sicuramente uno dei rapper più iconici di tutta la wave che racconta delle storie, delle esperienze personali, attraverso uno stile più duro e concreto. Se questo ragazzo fino ad oggi ha fatto registrare numeri importanti, possiamo dire con certezza che è ancora l’inizio e che molto presto lo rivedremo nella posizione che gli spetta all’interno del “gioco” del rap.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati