Samurai J e Livio Cori

Samurai Jay: dalla cantera napoletana all’esordio nei professionisti

Il giovane rapper nativo della provincia napoletana, ora presente nelle casse di tutti i ragazzi della penisola italiana è un personaggio molto particolare, dalla forte personalità e dalle grandi doti artistiche. Si tratta, inoltre, di un rapper dall’immagine d’impatto e ben curata, sia esteticamente che mediaticamente parlando.

Condividi

Il giovane artista napoletano è da più di un anno nell’orbita dei professionisti. Si tratta infatti di uno degli artisti più promettenti e di talento del nostro panorama nazionale. La musica di Samurai Jay è contraddistinta da un forte senso musicale e da melodie coinvolgenti, con molte sfumature latine in diverse tracce che rendono il tutto più “ballabile”, infuocando i dancefloor di numerose feste in giro per l’Italia.

Il classe ’98 si è fatto conoscere con le sue “Promesse”, ovvero i tre singoli pubblicati nel 2018: Promessa I, Promessa II e Promessa III. In particolare l’ultima citata, in collaborazione con il giovane Pepe, ha creato molto rumore intorno a lui, attirando l’attenzione del pubblico e degli addetti ai lavori.

Samurai è accompagnato in quasi tutti i suoi lavori dall’amico e producer DANI e insieme hanno dimostrato di poter tenere testa a chiunque nel mercato musicale. Per il giovane napoletano il 2019 è stato sicuramente l’anno della svolta, in quanto negli ultimi mesi è riuscito a dare una forte continuità ai grandi numeri dell’anno precedente e si è ritagliato uno spazio importante nel pubblico nazionale anche grazie alle numerose collaborazioni con diversi artisti di alto rango. Spicca il featuring con il cantante napoletano Livio Cori in “A Casa Mia”.

È stato sicuramente un ottimo trampolino di lancio vista la carriera del cantante, l’indiscusso valore artistico del brano e il grande hype che c’è su di lui dopo la partecipazione (in coppia con Nino D’Angelo) al Festival di Sanremo. Altra hit di Samurai Jay è stata “Male”, brano pubblicato ad agosto in collaborazione con Boro Boro (altro nome forte tra i nuovi talenti italiani), si tratta di un brano dalle sonorità estive, rivolto ad un pubblico vasto e giovane.

Un brano molto forte dal punto di vista mediatico è stato “Gang” feat. Geolier. I due giovani napoletani hanno dato vita ad una vera e propria hit da club, capace di creare nella testa dell’ascoltatore l’immagine della discoteca e del pieno divertimento, magari in un sabato sera in compagnia dei propri amici di sempre. Altra grande soddisfazione per Samurai Jay è stata sicuramente la partecipazione al nuovo disco di Junior Cally (che ha ottenuto l’attenzione di tutta Italia grazie alla sua identità finalmente svelata), infatti lo vediamo cavalcare la produzione di Andry The Hitmaker nella traccia “Habla”, insieme al colosso del rap italiano Jake la Furia.

Dai brani più popolari del rapper campano si evince come la sua più grande peculiarità sia la creazione di ritornelli estremamente orecchiabili, degni del miglior “hitmakers”. Samurai Jay sta iniziando ad essere presente in diversi palchi nazionali e sicuramente da qui a poco vedremo ovunque le sue treccine colorate e sentiremo diverse volte i suoi super ritornelli; con la speranza che riesca a rispettare le grandi aspettative riposte in lui.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati