Tag:
Does1
Crew:
FXHDVODV
Nazione:
Brasile

Does1

Does ha iniziato i suoi lavori tra il 1988 e il 1989. È entrato nel mondo dei graffiti e dell’Hip Hop nel 1993. Nel suo wild style, si possono osservare diverse influenze, come elementi di arte indigena, architettura gotica, calligrafia araba e formati tribal. Al giorno d’oggi, vive arte, respira graffiti e partecipa a eventi e progetti in tutto il mondo.

Ho iniziato con i graffiti nel 1988 e ancora oggi non so bene perché. Qui in Brasile è stato molto difficile avere informazioni sui graffiti. Nel 1990 iniziai a dedicarmi al pixação finché non mi arrestarono. Fu da quel momento, nel 1994, che mi sono dedicato solo ai graffiti e al wildstyle.
La prima rivista di graffiti che ho visto è stata nel 1996. Non ricordo il nome, ma era americana, poi alcuni video hanno iniziato ad apparire a bomba, e altri writer locali hanno iniziato a fare riviste e video. Oggi abbiamo anche marche di spray dal Brasile, cosa che prima era solo un sogno lontano.
Tra le mie crew c'è la HDV, che ho fondato nel 2000 e faccio parte della ODV, dove la maggior parte dei membri sono francesi. Inoltre sono molto orgoglioso di far parte della mitica FXCREW, di New York che oggi compie 27 anni e credo che sia stato un riferimento per molti writer in tutto il mondo.
Il mio stile si è sviluppato e si è evoluto perché amavo i graffiti. Non ho mai dipinto per la moda, né per la fama; la fama deriva dal riconoscimento di quello che fai.
Amo dipingere in Sud America perché l'affetto delle persone latine è incredibile; sono stato anche in diversi paesi europei. Ho dipinto anche in Asia ed è stata un'esperienza di 2 settimane a Seoul...
Il viaggio che più mi ha segnato sono state le volte in cui sono andato in Messico dove sono rimasto in totale 2 mesi e parlare la lingua locale ha reso il viaggio ancora più incredibile. Lo scambio di cultura deve essere il punto principale affinché questo forte movimento emerga in molti paesi, l'esperienza di visitare altri paesi è incredibile, in totale ho visto 23 paesi.
Credo che ciò che definisce il mio stile sia che faccio sempre prima dei bozzetti di ciò che dipingerò sul muro. Mi è sempre piaciuta la forma più aggressiva ed estrema di una lettera e attraverso gli sketch credo che si possa arrivare più preparati al wildstyle.
Il Brasile è un paese con molta cultura regionale e ogni regione è unica in modo diverso. Ho realizzato graffiti in quasi tutti gli stati del Brasile, dove ogni stato ha una cultura diversa.
A mio parere le qualità che un writer deve avere sono il carattere, l'umiltà e il rispetto per gli altri. Senza queste cose puoi anche avere uno dei migliori stili al mondo ma per me non sei rispettabile.
0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Altri artisti