Tag:
Veyz
Nazione:
Brazil

Veyz

Artista di 33 anni, da 21 si dedica all’arte e alla street art. Nato a Pelotas, una città nell’estremo sud del Brasile; con il suo stile e consapevolezza sociale, insegna in vari corsi ai ragazzi con la Sindrome down. Gabriel Veiz ha iniziato a disegnare in quarta elementare i bordi di tutte le pagine dei quaderni e da quel giorno non ha mai più smesso.

Mi sono sempre focalizzato sul disegno sin da bambino, ma la prima volta con gli spray e stato nel 1998. Ho iniziato perché un amico di scuola Vinicius Bero comprò il primo magazine online di graffiti in Brasile e mostrandolo mi disse che potevamo provare anche noi...
Ho avuto molti problemi con la polizia e la mia famiglia ha cercato di impedirmi di fare i graffiti, comunque non rimpiango quello che ho fatto e non ho mai rinunciato a farlo. A 14 anni ho occupato una casa abbandonata e l'ho trasformata nel mio studio clandestino, dove disegnavo e producevo le mie idee, conservavo la mia vernice e i miei vestiti per dipingere, l'ho fatto fino a quando avevo 18 anni.

All’età di 12 anni realizza il suo pezzo, non trovando mai il modo di liberarsi da questa dipendenza. Da quel momento in poi, la sua vita diventa un cartone animato, tutto ciò che guarda diventa un disegno, tutto ciò che immagina anche; la sua vita diventa quindi un disegno.  

All’età di 18 anni, entra alla Federal College of Pelotas,Facoltà di Arti Visive per studiare pittura, scultura e incisione. Dopo l’Accademia d’arte inizia a realizzare mostre dei suoi lavori, unici e originali. Utilizza un linguaggio tutto suo, con i suoi personaggi caratteristici e le sue scritte inizia a conquistare il mondo.

I graffiti e la cultura mi hanno salvato la vita, aiutano molto i ragazzi di periferia a poter vedere al di fuori di quello che vivono. Servono ad insegnare che c'è bisogno di rubare, di uccidere o di perdere la propria libertà inseguendo obiettivi materiali, e che attraverso l'arte è anche possibile avere una buona qualità della vita e conoscere il mondo, raggiungere i propri obiettivi...

Alla fine del 2006, viene selezionato per esporre in una delle più grandi aziende del Brasile, alla Biennale di Scienza e Cultura dell’Arte presso la Fondazione Progresso a Rio de Janeiro, esponendo poco dopo anche al Circo Voador (RJ). Negli anni riesce a raggiungere anche alcune gallerie in Canada, Italia, Bulgaria, Francia, Australia e Irlanda del Nord e ad esporre in uno dei musei più rispettati del Brasile, il Belo Horizonte Arts Palace (MG), realizzando un’opera permanente a Funarte (MG), Galeria Mundo Arte Global – POA (RS), Leopoldo Gotuzzo Art Museum a Pelotas (RS). 

Sì, ho avuto molte opportunità di viaggiare in tutto il mondo, sia per lavoro che per passione, e questa è un'altra cosa che mi rende soddisfatto. Poter conoscere altri paesi e altre culture, fare nuove amicizie in tutto il mondo, diffondere la mia arte in ogni angolo del mondo...quello era il mio sogno, e oggi lo vivo!
Mentre dipingo mi piace ascoltare Rap degli anni '90, il più underground. Das-Efx, Wu Tang Clan, O.C. tra gli altri. Mi piace molto anche il rap brasiliano, come Racionais, Rzo, Sabotagem...

Inizia a tatuare all’età di 19 anni e a 20 anni si trasferisce a Porto Alegre, collaborando con un negozio di tatuaggi. Dai 22 è stato trasferito a Garopaba (SC), dove è stato presentato al marchio di Surf Mormaii. Oggi lavora ancora come disegnatore, tatuatore e illustratore ma la sua più grande vittoria sono i Graffiti. Con grande visibilità in tutto il Brasile; ha partecipato a mostre collettive e individuali. Ha partecipato come ospite a eventi in diverse città del paese e anche a livello internazionale, come Canada, Australia, Uruguay, Bulgaria, Germania, Spagna, Olanda, Italia, Argentina, Antartide, Grecia, Isole Canarie e Irlanda del Nord.

Col passare del tempo ho iniziato a studiare il lettering poiché, avendo dipinto per molto tempo da solo, ho pensato che mancassero le lettere per completare i miei graffiti. È stato allora che ho incontrato il bomber di San Paolo DionR, siamo diventati amici e mi ha aiutato ad imparare alcune tecniche per evolvere il mio lettering.

Lavora professionalmente come tatuatore e designer per alcuni marchi di surf e skate brasiliani e internazionali come Mormaii, Sticky Bumps, Grow, Lost, Timberland, Volkswagen, Mitsubishi, Nike, Calvin Klein, Santa Suerte (Mexico) Devotion, Qix Skate , Simple SkateBoards, Eskis (Francia) e altri ancora.

Ha inoltre vinto numerosi premi alle Convention di tatuaggi, principalmente con il suo new school style , diventando anche giudice in diverse Convention di tatuaggi nazionali e Internazionali.

Al termine della situazione Corona Virus mi piacerebbe tornare in Europa, sicuramente di nuovo in Italia, dove sono stato ben accolto da tutti e ho un'ammirazione e un rispetto per la scena dei graffiti italiana.
Ogni volta che visito mia madre nel quartiere in cui sono cresciuto, i nostri vicini vengono sempre per lodarmi, parlare con me e dire che sono colpiti dai luoghi del mondo in cui sono stato e che hanno visto attraverso la mia arte, mi ammirano e hanno molto rispetto per me, perché sapevano da dove venivo, qual era la mia realtà e la persona che sono diventata...
0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Altri artisti