Bepsy (BN Crew): «Faccio lettere ed ascolto Rap, punto»

Abbiamo intervistato Bepsy, writer milanese appartenente alla crew BN, che ci ha raccontato del suo rapporto con Noyz Narcos, delle sue collaborazioni con Propaganda Clothing, di come è entrato a far parte della sua crew, della sua passione per la musica e diversi aneddoti del suo passato nelle yard…

Condividi

Bella Bepsy! Grazie per averci dato la disponibilità di rispondere a qualche domanda. Innanzitutto, vorremmo chiederti quando e perché ti sei avvicinato alla cultura Hip-Hop? Ti ricordi quando hai preso in mano una bomboletta per la prima volta? Chi o cosa ti ha spinto?

BEPSY:  “Ciao Ragazzi, grazie a voi! Come direbbe Herbert Ballerina sono lusingato.Bella a tutti!

Sono Bepsy anche detto Becco. 🙂 Faccio parte della Baggio Native, IEN Solids e WLA Crew (col Fantastico/Mitico Sera di Grosseto).

Mi sono avvicinato alla cultura Hip Hop nel 1994 in prima superiore, guardando in giro le pezzate in primis Ortica dai leggendari CKC/TKA e soprattutto a Baggio, dove c’era Cone dei SAD e poi sempre in the Hood, ci passavo tutti i giorni, una bellissima murata in Villa Amantea con Dosey, Chief, Shad, Sky4, Lemon.

Poi divoravamo quelle pochissime fanzines straniere e soprattutto AL dove eravamo avidi di foto di graffiti, tags, treni, metro e tutte cose. Nel 1995 primo pezzo in linea dietro l’Ikea di Corsico, comprai SxM dei Sangue Misto, “Hell on Earth” dei Mobb Deep e “WICH DOOBIE U B?” dei Funkdoobiest da Time Out  affianco al leggendario Wag! Big up Alby. Li ho ancora quei Cd pagati in lire.

Ora però dell’Hip Hop non capisco la sua collocazione e non me ne interessa, faccio le lettere ed ascolto rap, punto.

Torniamo al 95/96, ero in classe con Kor a.k.a Mes e Hakeem (vecchio membro della WWF/BN). La mia prima tag era Fear e poi Paze. È grazie a loro, soprattutto Mes, poiché era del mio stesso quartiere. Quindi insieme ci inoltravamo all’avventura nella zona Est, tipo ci mettevamo un ora e mezza ad andare, e poi provavamo a fare tags e throw up in zone più nostre, le primissime cose sono state in linea, Hof a Trezzano s.n., muro che abbiamo tuttora.

Tu fai parte della storica crew milanese dei BN. Puoi raccontarci quando e come sei entrato a farne parte? Hai qualche particolare ricordo che vuoi condividere con chi ci segue?

BEPSY: “La BN per me è come una famiglia, ci conosciamo quasi tutti da più di 25 anni e mi ricordo ancora alcuni numeri di casa a memoria. Per dire…

È molto difficile beccarsi tutti ma ci proviamo sempre o per una cena o per una murata. L’ultima bella Reunion è stata a Maggio 2020 in occasione del restauro del muro del Leoncavallo.

La prima la facemmo nel ’98, e poi ogni lustro più o meno la rifacciamo. Era febbraio 1997 e mi ricordo benissimo che facemmo un Whole Car su merci a San Cristoforo, faceva freddissimo, misi gli argenti con la promessa di entrare in crew da parte di alcuni (cosa che era finta). Io ci credetti e li misi. Poi mi dissero alla fine “salsicce” quindi dovetti chiedere a Dosher!

Io lo chiamai a casa, ai tempi abitava a Cesano. Si mise a ridere ignaro di tutto ciò. Poi si sentirono Mes e Dosher, i due fondatori e mi fecero finalmente entrare dopo un paio di giorni da quella botta di argento. Io fui il decimo forse.

Lista approssimativa dal 1996 ad oggi in ordine cronologico esclusi gli entrati e usciti o inattivi:

MES,  DOSHER, DJ YANER, CLAS, IMPO, BEPS, OPE, CONE, ZEN2, ANTIMAK, VELENO, GAS, PAZOL, JUDO, ONEMAN, ZOKA, REBEL PHANTOM, BOOST, ENTICS, SKY 4, MIEDO.

L’Ultimo ad entrare è stato ROMPE il 30 novembre 2010.

Boogie Nights

Baggio Nation

Bong Now

Best Ninja.

Parlaci del tuo stile…Come lo definiresti e chi sono state le tue maggiori fonti d’ispirazione?

BEPSY: “Ho sempre prediletto le lettere, 20 anni fa facevo dei wildstyles inguardabili, non riuscivo a fare bene le frecce, molto probabilmente anche oggi! AHAHAH

Infatti prediligo la linea semplice e che sia leggibile e cambio spesso il mio nome da Beps a Josè, da Paze a 2Huge, TIcal, Yusuf…insomma provo sempre a cambiare le lettere, a incastrarle in più combinazione possibili.

Sono ossessionato dal Flop one-line, non troverò mai pace!

Le mie ispirazione sono stati e lo sono ancora adesso: Sky4 – Spyder7 – Stand – Dondi – Skeme – Dmote – Swet.

Mentre a livello musicale ti direi solo un nome: Queensbridge (quartiere Newyorkese da cui arrivano numerosi MCs americani da Nas ai Mobb Deep per esempio n.d.r).

In passato, andavi a scrivere anche in yard…Che sensazioni provavi? Cosa ti piaceva di più di queste azioni?

BEPSY: Il periodo 1998-2007 è stato prolifico per quanto riguarda il metallo. Una figata pazzesca. Una sensazione unica di adrenalina, soddisfazione e una buona dose di allenamento, poi con qualsiasi situazione meteorologica. Sotto la neve e a 40 gradi all’ombra. Avrò fatto almeno un centinaio di pannelli e una quindicina di Metro.

Le foto in analogico grazie all’inesperienza, riflessi o rullini bruciati fanno sì che io ne abbia in totale una ventina. Incredibile. Nel 2006 facemmo anche un Whole Car campioni del mondo. Che hit!

Una volta con Anal aka Analini e Clas abbiamo cambiato la gomma della mia ex/ex macchina Golf 1800 16 V grigio topo targato Firenze, sotto la neve dopo una bella fuga (Pannello chiuso). Wooof.”

Cosa ti spinge a scegliere un muro, un pannello o un posto piuttosto che un altro dove scrivere il tuo nome?

BEPSY: “Ormai la scelta è in un unica direzione, purtroppo, il muro.”

Da diverso tempo ti vediamo spesso in giro, a dipingere e anche con il rapper romano, Noyz Narcos: come vi siete conosciuti? Qual è il tuo legame con lui e con Propaganda?

BEPSY: “Con Noyz ci siamo conosciuti la prima volta da Borderline Store in via G.G Mora nel 2012. Ci regalò una copia del cd “Monster”. Pompato subito nello shop. Da cosa nasce cosa, passava spesso li davanti in Mora street/Ticinese.

Poi una volta venne a sentirci nel 2013 al Bruttoposse in Darsena che suonavo con Chaka aka Clas aka Cleppo, Dope Boys in the Building… Poi credo che nel 2015 si trasferì definitivamente a Milano e da lì, poco dopo il primo graffito insieme! The Odd Couple.

Sono uno dei pochi ad aver mangiato sia Gricia sia Carbonara dello Chef Doppia Enne. Culto!


Quali sono secondo te i principali cambiamenti che hanno oggi caratterizzato il movimento del writing a Milano, rispetto agli anni in cui hai iniziato?

BEPSY: “Ma per me i cambiamenti sono radicali e di attitudes dovuta all’evoluzione dei social dal 2008 ad oggi, quindi il cambiamento è direttamente proporzionale all’evoluzione dei social ad oggi.

Lo stile Myspace, quello flickr… fino allo stile Tik Tok. Simpatico ma con poca sostanza. Prima era un altra cosa….e prima ancora un altra. Credo…”

Oltre al writing quali sono le altre tue grandi passioni?

BEPSY: “Oltre al Writing la mia passione è assolutamente la musica, reggae/dancehall oltre al Rap e poi mi diletto in cucina.

A proposito di cucina farei un Masterchef di graffitari. Writerchef. Ho già il logo.La M girata!

Spero una finale io e il mio amico Spra!

Raccontaci del tuo ultimo progetto “Enter The Wu-Milaan” . Il drop sul nostro shop è stato un successo…

BEPSY: Ho fatto un sogno.La cartina di Milano del 1700 circoscritta nel logo di uno dei miei gruppi preferiti, i Wu-Tang Clan! 👐🏼Quindi ho pensato: cazzo lo faccio ci sta a pennello, la forma è proprio quella!

Milano poi, informandomi approfonditamente, fu fondata nel 590 a.c. dai Celti. Da qui la scelta grafica di associare quella tipografia per la scritta “Protect Ya Neck Since 590 B.c.”. Ho scaricato i files… messo su Photoshop e taaac… Bomba!

Poi tra suggerimenti e considerazioni l’ho ridisegnato, tutto a 0,1. In totale ci avrò messo più di 20 ore… per dire. Un lavorone, ma che dettagli!!!

“Faccio la stampa? Oh numerata da 1 a 36. ”
“Ma fai la magliaaaa?!?”
“Ma fai tutte e due orcodighel!!!”
E una sciarpa con scritto proteggiti il collo no!?! Vabbè che hit! 😉
Adesivi oh!!! Mi raccomando…
E packaging stiloso, assolutamente.
Solo 36 box.
Enter the Wu-Milaan

Hai qualche altro progetto che ti vedrà coinvolto a breve di cui vuoi parlarci? Vuoi raccontarci qualcosa che non ti abbiamo chiesto?

BEPSY: “Sto collaborando con Propaganda Clothing dal 2021 come grafico. Sono già uscite dei miei artworks ed altri ne usciranno. Salmo ha usato un mio Flop per fare il suo merchandising…:)

Ora sto facendo una scrittina con personaggio  per un mio amico che ha un ristorante italiano ad Adelaide. Quindi ci saranno dei bei contenuti da riempire, per questo cazzo di 2022!

Volevo dirvi come ultima cosa di ormai 15 anni fa, quando facemmo la sfida di Silver Tange Bombs contro gli amici MAD/PS. Loro dicevano che vinsero loro e noi asserivamo di essere i vincitori! Quindi ancora una sfida aperta…

Peace and love and Protect ya neck!

Big Up Throw Up Mag!

Beps BN – IEN – WLA

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati