Tag:
Wubik
Crew:
BocTots
Città:
Torino
Nazione:
Italia
Classe:
1968

Wubik

Intorno agli anni 88/90, vedendo alcuni stencil sui muri della città, inizia a farne alcuni spruzzati in modesta quantità in giro per Torino. Nel 95 conosce RBK aka Dank ed entra nella NSC CREW. Dipinge muri e pannelli scrivendo da prima Ubi e successivamente Wubik.

Per fortuna conobbi Dank che mi spiego’ tutto su questo magnifico mondo. Ignoravo totalmente l’esistenza di tanti elementi che giravano attorno a questo fenomeno come le fanze, i tappini, gli spray particolari, i throwup, i pezzi, i blocchi, gli hall of fame, le crew, gli stili, le jam, i treni e le yard...

Nel 2000 l’NSC e l’ABC crew si fondono nella TOTS. Questa connessione porta la crew a dipingere in giro per l’Italia e a conoscere tantissimi writers della scena nazionale ed europea. Nel frattempo Wubik inizia a dipingere le prime tele, soprattutto a spray

La prima è stata la NSC (Non Siamo Cambiati / Navigatori Senza Carte) che fusi poi con gli ABC nella TOT CREW (con Wens, Enak, Piove, Kusko, Sir2, Reser, Cane57, Swen). Nel 2005, con piove, paok, dank, kora e bans formammo la BOC (Back on Crime / Beat of City / Brucia ogni Confine / Bastone o Carota / Barba o Capelli etc...)
Pensa che il mio primo pezzo l’ho fatto con i mini spray per automobili. Spesi 80 mila lire. Compravamo le Happy Colors o le Rituchin… Un paio di volte siamo andati dalla sciura a milano, i tappi li compravamo da "Corrado" in Pazza Castello....

Nel 2005 con Piove e Bans forma invece la BOC crew, continuando a dipingere nelle più importanti manifestazioni italiane ed estere quali il “Write for Gold”, il “Meeting of Styles” e lo “Step in the Arena”.

I viaggi sono sempre stati una grande passione, e insieme all’amico Wany dipinge a Kuala Lumpur, Brisbane, Tokyo…

Mi hanno insegnato che la prima regola è il rispetto per quelli che pittano da prima di te. Poi naturalmente non copiare lo stile, il rispetto delle yard altrui… Penso di non aver mai scazzato per ste cose. È importante conoscere queste regole non scritte, ma devi aver la fortuna di aver un maestro che te le spieghi...

La voglia di esprimersi su altri supporti lo spinge a dipingere su tela con colori acrilici soggetti vari, sempre con uno sguardo a quello che è il suo background di writer ma sperimentando altre tecniche. Scoprire nuove idee è sempre nei suoi programmi!

L’atmosfera che si respirava dentro… il silenzio, le luci, il rumore degli spray e l’orecchio teso a sentire rumori lontani… E poi il giorno dopo partiva la caccia al pannello :)
0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Altri artisti